Tumblr photosfacebook

rm-vincent no picture added to post And after all you're my wonderwall
Anima in costruzione, 22 anni indossati come un vestito rotto ed extra large, così grande da raccogliere l'altra parte di questa faccia allegra per il prossimo natale. Per troppo tempo ho cercato i miei occhi nello stesso mare in cui li avevo persi, ma la luna, con le maree, ci aveva cambiati entrambi e io ho imparato soltanto ad annegare, nessuna scialuppa, nessuna terra ferma. Alla fine li ho ritrovati in fondo a una bottiglia di Corona ed erano stanchi, stanchi di essere trasparenti per queste mani così fredde. E questa pioggia che cade non è un pianto, ma è il sudore di un'altra giornata che ci ha consumato o che abbiamo consumato, tanto alla fine vince sempre la notte. Tutte quelle immagini nella mia testa non le porto dentro, ma sulle spalle come un peso, un macigno che mi obbliga a guardare solo a terra e non ricordo più il colore del cielo, probabilmente nero come quel giorno in cui mi son sentito dire "devi andare avanti", ma credo di aver perso il senso dell'orientamento, niente mappe né bussole, fermo ancora ad aspettare in aeroporto il treno delle 8 e 19. Ci ho provato, sai? A reinventarmi intendo, e invece ho solo rischiato di perdermi nel lato oscuro della luna, cercando nello specchio un'altra persona, lontanissimo da me. Ci ho provato, sai? A crescere intendo. Beh ci sto provando, forse ci sto riuscendo, poco alla volta, davvero. Perché in fondo credo che siamo il risultato di quello che ci è stato fatto, l'equazione delle nostre paure, la radice di una terra che sa solo bruciarci le ali. Siamo la rabbia del coraggio mancato, le ginocchia insanguinate della resa, siamo la prigione dei nostri errori. Sarai davvero tu la chiave di queste catene? |Napoli|
loading...